Tracks

01. Progenie Terrestre Pura
02. Sovrarobotizzazione
04. Droni
05. Sinapsi Divelte



01. Progenie Terrestre Pura

Allevano crisalidi, capsule di vita
Immortali ma immobili.
Crescono codici, respirano in serie
Il tempo si ferma.

Anime si slegano dai freddi corpi
Loro cercano di tenerle salde
Evitare la ruggine dei chiodi del tempo
Crisalidi di vita!

Il nostro viaggio
La nostra vita
La morte, infine la morte.

Progenie terrestre pura
Corpi nati imperfetti,
Progenie terrestre pura
La vita è un respiro!

La vita è un respiro!


02. Sovrarobotizzazione

Loro, il nostro specchio
Quasi un altro io
Là dove risiede l'anima
Ora persa, assorbita
Senza più nessun confine.

Noi stessi macchine?
Unità cibernetiche
Niente acciaio e bulloni
Ma carne ed elettricità.

Singolarità tecnologica
Macchine per le macchine
Ormai oltre il confine
D'indipendenza della specie.

Avanzare, passo dopo passo
Allungare una mano verso il domani
Cogliere i nuovi germogli
Una generazione consapevole.


04. Droni

Orizzonte
Ammassi di gas e polveri.
Coordinate
Dati dal nulla oltre confine.

Ricerca al di là dei limiti
Viaggi d'anni luce
Da secoli macchine cercano
Colori affini, una nuova via.

Droni
Unità d'esplorazione
Cacciatori di pianeti
Droni
Avanguardia terrestre.

Espansione o introspezione?
Uomini che scrutano l'infinito
Aspettando la supernova.


05. Sinapsi Divelte

Intrecci di ricordi si lacerano
Intere civiltà scompaiono
Materia, illusione ora distrutta
Memoria, il solo tempo dell'uomo.

Le ere si piegano al loro volere
A quelli che creano passato e futuro
Assemblano ricordi e reti neurali
Azzerano vite e impulsi nervosi.

Immagini assemblate, intere vite
Costruite, plasmate, incerte!
Coscienze piegate ad eventi
Paesaggi fumosi fatti realtà.